fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più leggi i dettagli.

News & Tutorial
Menu

 

 

Seguici anche su:

Lingua del sito

ItEnFrDePtRuEs

CERCA NEL SITO

 

 

 

 

Protezione Ransomware Windows 10

Protezione Ransomware Windows 10 Logo

Attivare la protezione ransomware di Defender Windows 10

 

Chi per lavoro o per svago trascorre il proprio tempo al computer sicuramente avrà sentito parlare o letto di ransomware, la micidiale minaccia informatica che da diversi anni sta seminando lacrime e sangue.

Il ransomware è una particolare aggressione informatica che crittografa i dati presenti nel computer rendendoli illeggibili, quindi inutilizzabili.

Per rimuovere tale crittografia i criminali autori dell’attacco chiedono un riscatto che va da poche centinaia di euro fino a migliaia di euro, dipende dalla natura della vittima, però non sempre è garantita la decrittografia dei dati, cioè “prendi i soldi e scappa”.

Ci sono varie tipologie di ransomware, per alcuni è stato individuato il metodo per la decrittografia, mentre tanti ransomware continuano indisturbati a mietere vittime, proprio in questi giorni stiamo assistendo al ritorno del famigerato Zeppelin, quindi il fenomeno non è da trascurare.

Premesso che nessun antivirus offre una garanzia di protezione al 100%, anche perché molti attacchi vanno a segno per un’incauta azione dell’utente, a tal proposito ti consiglio la lettura di Il 99% degli attacchi informatici via email riescono grazie all'iterazione umana, usare delle precauzioni per prevenire o per lo meno limitare i danni di un eventuale attacco non sarebbe una cattiva idea.

 

Se non utilizzi software di protezione di terze parti, ma ti affidi al software di protezione di Windows 10, ti comunico che anche Windows Defender ha un sistema di protezione da ransomware.

Se prevenire è meglio che curare, che aspetti ad attivare la protezione ransomware di Windows 10 nel tuo computer? 

Il sistema di protezione ransomware di Defender di Windows 10 per default è disattivato, quindi deve essere attivato.

Esso ha un elenco standard di applicazioni attendibili che possono accedere a determinate cartelle, pertanto se un’applicazione estranea alla lista tentasse di accedere ai file contenuti in una cartella “sorvegliata speciale” verrebbe subito bloccata.

 

È possibile aggiungere altre applicazioni all’elenco e aggiungere altre cartelle da sorvegliare.

Come si attiva la protezione Ransomware di Windows 10?

Per attivare la protezione ransomware di Windows Defender devi cliccare sull’icona di notifica sicurezza nell’area delle notifiche.

Protezione Ransomware Windows 10 013

 

Se non trovi l’icona di notifica Sicurezza di Windows puoi accedere al menu Start e selezionare Sicurezza di Windows oppure puoi seguire il percorso ImpostazioniAggiornamento e sicurezza Sicurezza di Windows Apri sicurezza di Windows, tutte le strade portano a Roma.

Si apre la schermata Sicurezza di Windows, nel menu a sinistra clicca Protezione da virus e minacce.

Protezione Ransomware Windows 10 016

 

Scorri le varie opzioni e trova Protezione ransomware, clicca Gestisci protezione ransomware.

Protezione Ransomware Windows 10 019

 

La protezione per Accesso alle cartelle controllato risulterà Disattivato.

Protezione Ransomware Windows 10 022

 

Attiva la protezione ransomware e vedrai apparire altre opzioni.

Protezione Ransomware Windows 10 025

 

Tutto qui, non devi fare altro, altrimenti puoi modificare le opzione della protezione ransomware:

 

Cronologia blocchi

Puoi visualizzare la cronologia di tutte le applicazioni che hanno tentato di accedere alle cartelle protette e che sono state bloccate dalla protezione ransomware.

 

Cartelle protette

Le cartelle protette per default sono quelle dell’utente, cioè Documenti, Immagini, Video, Musica e Favoriti e relative sottocartelle. Se desideri controllare gli accessi a una tua cartella personale che non fa parte in quelle di default, per esempio una cartella Atti, Progetti, Lavori, ecc., non devi fare altro che cliccare su Aggiungi cartella protetta per inserirla.

Protezione Ransomware Windows 10 028

 

Consenti app tramite accesso alle cartelle controllato

Come anticipato prima, esiste una lista di applicazioni attendibili, però tale lista può essere ampliata cliccando su + Aggiungi app consentita nel caso si utilizzasse un’applicazione non inclusa in tale elenco che quindi verrebbe bloccata se si tentasse di accedere alle cartelle protette.

Protezione Ransomware Windows 10 031

 

La protezione ransomware di Windows 10 non esclude le altre tipologie di protezione di Windows Defender, ma le completa.

 

Nessun sistema di protezione è infallibile, pertanto a prescindere dall’antivirus utilizzato, non devi mai sentirti al riparo ed essere sempre vigile quando utilizzi il PC, specialmente quando utilizzi la posta elettronica attraverso la quale vengono portati a segno la maggior parte degli attacchi ransomware.

Un'altra precauzione da mettere in atto sarebbe, nel caso non lo stessi già facendo, quella di effettuare un backup periodico dei dati sul cloud (Onedrive, Google Drive, Dropbox, ecc.) oppure su un'unità esterna che ovviamente va scollegata dal computer al termine del backup.

La nostra cautela è il miglior antivirus.

 

Grazie Visita

 

 

 

 

 

Lascia il tuo "Mi Piace"

———————————————————
———————————————————
———————————————————