fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più leggi i dettagli.

News & Tutorial
Menu

Seguici anche su:

Lingua del sito

ItEnFrDePtRuEs

CERCA NEL SITO

Chef Ruffi Nuovo Fenomeno

Chef Ruffi Nuovo Fenomeno Logo

Ruffi, lo Chef senza volto con milioni di visualizzazioni

 

Chef Ruffi, il cuoco senza volto, è il fenomeno della cucina che sta scalando le vette dei Social.

I video della sua cucina innovativa, come l’”Entrecotta”, la bistecca cotta nel tostapane (1,5+ mln di visualizzazioni) o i "Tortellini alla Bolognese" con il ragù preparato con macinato cotto nell'acqua (2,7+ mln di visualizzazioni), stanno spopolando sulla rete.

Lo Chef mascherato, presente sui principali Social, cita “Reputato da grandi critici e colleghi uno dei migliori chef del pianeta, criticato dalle malelingue“. La sua pagina Facebook conta circa 300000 follower, cifra invidiabile, considerato che non frequenta trasmissioni televisive.

 

La genuinità, la spontaneità e la simpatia dello Chef Ruffi o "Scief", come viene spesso chiamato dai suoi affezionati follower, sono aspetti che lo rendono gradevole al pubblico della rete e determinano il successo crescente della sua pagina.

Chi si nasconde dietro a questo fantomatico personaggio?

Chef Ruffi è un personaggio misterioso senza un’identità nota, le poche volte che viene inquadrato, sembra una sorta di Ninja o capitano Ultimo, anche se in uno degli ultimi video si intravede il volto per un istante.

Chef Ruffi Nuovo Fenomeno 007

 

Dello Chef Ruffi conosciamo solo la voce, le mani con i guanti rigorosamente azzurro Like e l’idioma che, non so il perché, mi riporta alla mente Pappagone, un famoso personaggio immaginario comico, con un linguaggio tutto suo, interpretato da Peppino De Filippo

Le preparazioni dello Chef Ruffi sono da Master Chef o Monster Chef?

I video pubblicati, molti con milioni di visualizzazioni, raccolgono migliaia e migliaia di iterazioni e spesso vengono commentati con pungente ironia dai follower che considerano alcune proposte culinarie, come la frittura di calamari pastellati nella famosa “versatile”, una stortura della cucina classica Italiana, e che, in tutta risposta, lo Chef Ruffi definisce “malelingue” e “invidioselli”.

 

Si potrebbe affermare che lo Chef Ruffi proponga piatti della tradizione Italiana rivisitati secondo la sua personale creatività facendo uso spasmodico della “versatile” (panna da cucina) e del “glutammato” in quasi tutte le ricette. Ricordo che diverso tempo fa un ben noto Chef, frequentatore anche di salotti televisivi, presentò la sua pizza Margherita ricevendo non poche critiche, ma lui rispose alle critiche dicendo che era la sua idea di pizza Margherita.

Lo Chef è sempre pieno di inventiva e “sbalorda” sempre il proprio pubblico con nuove creazioni culinarie. Come non sbalordire davanti alla “Polenta non più lenta”, fatta con fiocchi di mais frullati, o il “Purè più buono del mondo”, fatto con classiche patatine fritte, tipo San Carlo, sciolte in acqua bollente, roba da far rivoltare nella tomba Gualtiero Marchesi, oppure gli “Arangini senza riso”?  

 

Lo Chef Ruffi non è solo portatore di novità culinarie, capace di far scattare l’allarme antincendio sfumando gli arrosticini con il vino, anche le sue perle di saggezza sono diventate un vero e proprio cult:

“la Colatura di Alici di Cetara non è altro che l’olio che sta nel barattolo delle alici del supermercato”

“nella Carbonara meglio evitare il guanciale che è troppo grasso, ma la pancetta”

“a che servono i tortellini fatti in casa quando ci sono quelli del discount”

“la pasta conviene sempre tenerla precotta”

 “se il prosciutto cotto lo devi cucinare meglio prenderne uno scadente”

E così via…

Lo Chef Ruffi potrebbe essere per alcuni una Bibbia della cucina horror, per altri fonte di ispirazione, di certo è un personaggio, autentico o artefatto, che con il suo modo di esprimersi non sempre perfetto, i suoi atteggiamenti talvolta goffi e le sue video ricette, alcune forse volutamente storpiate, ha adottato una strategia di comunicazione che riesce ad attrarre milioni di persone.

Il numero dei follower sui Social cresce di giorno in giorno, tutti in trepida attesa della prossima video ricetta dello Chef Ruffi, il “cuoco più famoso d’Italia”… o il non-cuoco.

Le immagini sono state estrapolate dalla pagina Facebook Chef Ruffi

 

Grazie Visita

 

 

Seguici anche sui Social

Lascia il tuo "Mi Piace"

———————————————————
———————————————————
———————————————————