ItEnFrDePtRuEs

Luce Notturna Windows 10 Protezione Occhi LOGOCon la versione di Windows 10 1703, Microsoft ha introdotto la nuova funzione di Luce Notturna nel sistema operativo. 

Quando utilizziamo il computer, durante il giorno lo schermo è luminoso in virtù della luce blu emessa, però dopo un po' di tempo questa luminosità può stancare gli occhi, specialmente la sera quando sussiste una condizioni di buio.

Proprio per evitare di stancare gli occhi e di stimolare il sonno, in Windows 10 è stata implementata la Luce Notturna che permette di regolare i colori dello schermo per renderli più caldi e riposanti per gli occhi.

La Luce Notturna per default non è abilitata, pertanto deve essere attivata. Una volta attivata, la Luce Notturna funzionerà per default dalle 17,47 fino alle 7,06, cioè dal tramonto all'alba, dopodichè lo schermo ritornerà a funzionare normalmente.

Ovviamente è possibile cambiare gli orari di funzionamento e accendere o spegnere la Luce Notturna manualmente.

Personalemte la Luce Notturna di Windows 10 è una funzione che avevo preso un po' sottogamba, però da qualche tempo la sto usando di sera e i benefici si notano.

Abilitare la Luce Notturna di Windows 10 non è un'impresa ardua ed anche se hai poca dimestichezza con le impostazioni, seguendo le mie istruzioni anche tu potrai utilizzarla.

Per attivare la Luce Notturna di Windows 10 apri il pannello delle Impostazini premendo contemporaneamente sulla tastiera i tasti WIN Windows Symbol 20 + I oppure clicca su START e successivamente clicca l'icona ingranaggio delle Impostazioni.

Nel pannello delle Impostazioni clicca Sistema

Luce Notturna Windows 10 Protezione Occhi 007

 

Nel menu a sinistra clicca Schermo. Nelle impostazioni dello Schermo trovi la levetta per attivare o disattivare la funzione Luce Notturna, da non confondere con l'accensione e lo spegnimento. Clicca Impostazioni luce notturna.

Luce Notturna Windows 10 Protezione Occhi 010

 

Se la levetta non è operativa, cioè sbiadita che non ti permette di spostarla, è perchè la scheda video forse sta utilizzando driver di grafica DisplayLink o driver video standard, in questo caso prova ad aggiornare i driver della scheda video, mentre i dispositivi con HDR non supportano la Luce Notturna.

In questo pannello puoi impostare la Luce Notturna a tuo piacimento. Clicca sul pulsante Accendi ora e regola la Temperatura colore notturna trascinando il cursore orizzontalmente finchè non trovi la gradazione di colore adatta. 

Luce Notturna Windows 10 Protezione Occhi 013

 

Trovata la temperatura di colore adatta puoi spegnere la Luce Notturna cliccando su Spegni ora. Come ti ho detto prima, la Luce Notturna di Windows 10 per default, se attivata, funziona in automatico dalle 17,47 fino alle 7,06, cioè dal tramonto all'alba, però attivando la Pianificazione spostando la levetta, puoi anche scegliere un orario diverso di funzionamento spuntando Imposta orari

Luce Notturna Windows 10 Protezione Occhi 016

 

Completate le impostazioni, chiudi tutte le finestre aperte e la Luce Notturna di Windows 10 si accenderà e si spegnerà automaticamente negli orari previsti.

Esiste anche un altro metodo per accendere e spegnere manualmente la Luce Notturna.

Clicca l'icona delle notifiche sulla barra delle applicazioni e se la visualizzazione è compressa clicca Espandi

Luce Notturna Windows 10 Protezione Occhi 031

 

Clicca sul pulsante Luce notturna per accendere o spegnere manualmente la Luce Notturna di Windows 10

Luce Notturna Windows 10 Protezione Occhi 034

 

Mentre se clicchi con il tasto destro del mouse sul pulsante Luce notturna, puoi accedere al pannello delle impostazioini cliccando su Vai a impostazioni

Luce Notturna Windows 10 Protezione Occhi 037

 

Non sottovalutare la Luce Notturna di Windows 10, perchè ti sarà utile per non stancare gli occhi specialmente se stai al computer di sera oltre a favorire il sonno e a non infastidire di sera con la luminosità del monitor altre persone presenti nella stanza.

 

Grazie per aver seguito il mio Tutorial,
 
 
spero ti sia stato utile
 

 
Resta aggiornato, segui TechPedia.it anche sui Social
 
Facebook        Instagram        VK        Twitter