ItEnFrDePtRuEs
Windows 7 Va In Pensione

Windows 7 va in pensione

 

Comunicata la data ufficicale del pensionamento di Windows 7

Come già annunciato con grande anticipo dalla stessa Microsoft, dal 14 Gennaio 2020 il sistema operativo Windows 7 non sarà più supportato.

Ciò non significa che Windows 7 cesserà di funzionare il 14 Gennaio 2020, ma Microsoft non offrirà più supporto tecnico per Windows 7 e non rilascerà più aggiornamenti, in particolare gli aggiornamenti per la sicurezza. Già con l'aggiornamento KB4493132 di Windows 7, Microsoft invoglia continuamente l’Utente all’upgrade del sistema operativo avvertendo che dal 14 gennaio 2020 tale sistema operativo non sarà più supportato

Dopo la fatidica data annunciata, chi vorrà potrà continuare ad utilizzare Windows 7, però lo farà a suo rischio e pericolo, perché il mancato rilascio delle nuove patch per la sicurezza renderanno il sistema informativo sempre più vulnerabile all’aggressione di minacce esterne quali spyware, trojan, ecc.

Considerato che il parco macchine che utilizza ancora Windows 7 è molto vasto, si stima intorno al 30% dei computer in Italia, è facile rendersi conto della ghiotta occasione che si presenterà agli hacker.

La faccenda diventerà ancora più delicata laddove si utilizza il computer con Windows 7 per transazioni finanziarie o analoghi delicati servizi.

Gli Utenti di Windows 7 Professional e Windows 7 Enterprise potranno continuare a ricevere aggiornamenti fino al 2023 usufruendo del servizio a pagamento Extended Security Updates. Il costo degli aggiornamenti avrà un aumento progressivo proprio per invogliare le aziende a investire nel nuovo Windows 10.

In 10 anni di esistenza Windows 7 ci ha abituati a rapportarci con il PC in maniera semplice e intuitiva raggiungendo nel corso degli anni elevati livelli di stabilità e compatibilità, tanto vero che nonostante il lancio di Windows 10 sia avvenuto circa 5 anni fa, molti preferiscono ancora installare Windows 7.

Ormai Gennaio 2020 è alle porte, quindi non lasciatevi trovare impreparati e mettete in cantiere l’aggiornamento dei computer a Windows 10 per la sicurezza dei vostri dati e dei vostri eventuali Clienti.

 

 

Grazie per aver seguito il mio Articolo
 
 
spero sia stato utile
 





 
Resta aggiornato, segui TechPedia.it anche sui Social
 
Facebook        Instagram        VK        Twitter