RAMMAP LOGO

Liberare la memoria del computer

Hai Windows 10 e il computer con il tempo è diventato lento?

Tante possono essere le cause della lentezza di un computer, per esempio un sottodimensionamento del PC rispetto alle applicazioni eseguite, troppi processi attivi in background o la presenza di malware.

La prima cosa che un utente pensa di fare è "aumentare la memoria RAM", però, anche se ciò gioverebbe al computer, non è detto che le prestazioni migliorerebbero in maniera soddisfacente, perchè il tuo computer potrebbe essere affetto (non infetto) dal fenomeno della memoria RAM Standby che in pochi minuti può occupare gran parte della memoria libera.

Sia ben chiaro che non sto parlando di un virus o di un malware, ma di un bug presente in Windows 10, quindi prima di effettuare un'espansione della memoria RAM, leggi il Tutorial.

In questo Tutorial voglio spiegarti come liberare la memoria del computer eliminando i dati in standby.

La memoria RAM Standby è un particolare tipo di gestione della memoria RAM che con Windows 10, a causa di un bug del sistema operativo, diventa spesso causa di rallentamento del computer, specialmente nelle versioni a 64bit.


Programmi e servizi di Windows 10 utilizzano parte della memoria RAM come cache, cioè scrivono in quest’area di memoria una serie di informazioni usate frequentemente. La memoria cache, terminata l’esecuzione dei programmi o dei servizi, dovrebbe essere rilasciata e resa disponibile, ma ciò non avviene, perché i dati contenuti nella memoria cache, anziché essere eliminati, vengono messi in uno stato di attesa permanente, diventano memoria RAM in Standby, cioè memoria non attiva.

Questo fenomeno, che a volte può anche fagocitare quasi tutta la memoria libera, provoca ovviamente un rallentamento del computer, perché Windows è costretto ad usare in maniera intensa il file di paging sul disco del computer, cosa da evitare specialmente con un computer con disco SSD.

Spesso si possono anche ricevere messaggi come “memory fault”, “il programma non riesce ad allocare la memoria RAM necessaria…”, ecc.

Fatta questa breve premessa per spiegare in parole povere cos’è la memoria RAM Standby, lo scopo di questo Tutorial è indicarti due soluzioni per liberare la memoria RAM Standby, un metodo manuale e un altro automatico.

Innanzitutto vediamo se anche tu sei affetto da questo problema.


Premi contemporaneamente i tasti CTRL + SHIFT + ESC per attivare il pannello Gestione attività oppure fai clic con il tasto destro del mouse su una parte vuota della barra delle applicazioni e seleziona Gestione attività.

Clicca la scheda Prestazioni e poi in basso clicca Apri Monitoraggio prestazioni

RAMMAP 004



In questo pannello puoi vedere una rappresentazione grafica della memoria RAM. Il colore verde è la memoria RAM in uso, il colore azzurro è la memoria libera, mentre il blu è la famigerata memoria RAM in Standby.

RAMMAP 007


Se hai avviato il computer da poco, puoi tenere questo pannello aperto ed osservare se la memoria RAM libera (azzurro) viene occupata a vista d’occhio dalla memoria RAM Standby (blu).

Per liberare la memoria RAM Standby esiste l’utility RAMMap, rilasciata proprio da Microsoft, che puoi scaricare QUI

 

Salva il programma in una cartella a piacere e scompatta il file zip.

RAMMAP 013



Avvia il programma RAMMap

Al pannello dei termini di licenza d’uso clicca Agree

RAMMAP 022


Dopo qualche istante si apre il pannello di RAMMap dove hai una rappresentazione grafica più dettagliata dello stato d’uso della memoria RAM.

Clicca sulla scheda Use Counts e poi clicca sull’intestazione di colonna Total.

La categoria Mapped File sono i file della memoria cache. Come puoi notare, nell’esempio l’area cache occupa 1.159.196 Kb, cioè circa 1,2 Gb, però i dati nella cache attualmente attivi sono 262.984 Kb, poco più di 250 Mb, mentre gli altri 896.188 Kb sono dati in Standby, cioè non utilizzati al momento.


Più in basso puoi vedere che la memoria RAM Unused (inutilizzata) è minima.

RAMMAP 028


Per liberare la memoria RAM Standby clicca Empty nella barra dei menu e seleziona Empty Standby List

RAMMAP 034


Subito dopo clicca File e seleziona Refresh per aggiornare il pannello.

Come puoi vedere la memoria RAM Standby si è ridotta notevolmente, mentre la memoria Unused è aumentata.

RAMMAP 037



Questa utility però risolve il problema momentaneamente, perché a distanza anche di pochi minuti potresti ritrovarti nella medesima situazione, quindi dovresti avviarla ogni volta che serve.

Proprio per ovviare a ciò, ho trovato in rete un programma che funziona con linea di comando, che tramite la pianificazione degli eventi puoi far attivare automaticamente ogni 10 minuti in maniera completamente trasparente, quindi potrai utilizzare il computer senza più doverti preoccupare di liberare la memoria RAM Standby.

Il programma si chiama EmptyStandbyList che puoi scaricare QUI o in alternativa QUI.


Clicca sul link per avviare il download di EmptyStandbyList.exe e salvalo in una cartella a piacere.

RAMMAP 049


Completato il download, copia o sposta il programma EmptyStandbyList.exe nella cartella C:\Program Files (x86)

Ora non ti resta che pianificare un evento che avvii il programma ogni 10 minuti.

Se non sai come fare, non preoccuparti, l’ho fatto io per te.

Scarica il file Pulizia RAM Standby.xml, che contiene le impostazioni dell’evento, cliccando QUI e salvalo in una cartella a piacere.

Ora premi contemporaneamente i tasti WINDOWS + S per aprire la ricerca o clicca con il tasto destro del mouse su Start e poi seleziona Cerca

Nella casella di ricerca scrivi pianificazione e fra le corrispondenze trovate seleziona Utilità di pianificazione

RAMMAP 050


Nella Libreria Utilità di pianificazione troverai già altri eventi pianificati dai vari programmi installati, per esempio il controllo periodico degli aggiornamenti dell’antivirus o di Java, ecc.

RAMMAP 052

 


Clicca con il pulsante destro del mouse su Libreria Utilità di pianificazione e seleziona Importa attività

RAMMAP 055

 


Esplora le cartelle e seleziona il file Pulizia RAM Standby.xml che hai scaricato prima.


Si aprirà il pannello delle impostazioni già preimpostato, non ti resta altro che cliccare OK per inserirlo nella libreria degli eventi.

RAMMAP 061


Chiudi tutti le finestre attive, avvia nuovamente il monitoraggio delle prestazioni e controlla il funzionamento del programma pianificato.

Avviando nuovamente l'Utilità di pianificazione e richiamando l’evento Pulizia RAM Standby, puoi aumentare o diminuire il tempo che intercorre tra una pulizia e l’altra, che per default ho impostato a 10 minuti, o arrestarne l’esecuzione.

Sperando di esserti stato d'aiuto ti invito a seguirmi anche su Facebook e VK e torna a trovarmi.

Il tuo MI PIACE è la nostra migliore pubblicità, consiglia TechPEDIA anche ai tuoi Amici