mp3 morte LOGODopo oltre 20 anni di onorata carriera, MP3, l’algoritmo di compressione audio più diffuso al mondo, ci saluta cedendo il passo ad AAC.

Sembra appena ieri che fecero la comparsa i primi brani musicali MP3, tempi in cui non esisteva la banda larga, ma si navigava con i vecchi modem dial-up, tartarughe rispetto ad oggi, e quindi, per trasferire musica da un capo all’altro della rete, era necessario rendere le tracce audio quanto più leggere possibile senza penalizzarne la qualità.

mp3 morte 005Fu allora che dall’idea di Leonardo Chiariglione, ingegnere italiano fondatore del gruppo MPEG insieme ad Hiroshi Yasuda, nacque Moving Picture Expert Group-1/2 Audio Layer 3, solo successivamente identificato come MP3.

mp3 morte 001Quanti di noi senz’altro ricorderanno con un pizzico di nostalgia Napster, il programma di file sharing creato da Shawn Fanning e Sean Parker, operativo fino a luglio 2001, sito dal quale
mp3 morte 002scaricavamo illegalmente” le nostre canzoni?

Oppure chi ricorda gli esordi di Winamp, il più famoso software per ascoltare gli MP3?

Napster esiste ancora oggi, ma in veste legale e a pagamento. E' stato un pioniere della pirateria informatica che ha reso famosi cantanti altrimenti destinati all'oblio.

mp3 morte 003La vera consacrazione degli MP3, però si è avuta nel 2001 con il lancio sul mercato dell’iPod da parte di Apple. Il lettore multimediale della società di Cupertino ha rivoluzionato la vita degli appassionati di musica. Basti pensare che, come riportato da Business Insider, ne sono stati venduti circa 400 milioni in 13 anni.

Fatta l’automobile serviva la benzina”, quindi occorreva una “banca dati” dalla quale attingere “legalmente” brani di qualità. Nel 2003 nasce una nuova creatura della Apple, iTunes, un catalogo online di brani musicali MP3 che tutt’ora rappresenta la principale fonte di rifornimento per lettori musicali, basti pensare che attraverso questa piattaforma vengono venduti mediamente circa 20.000 brani al minuto, fonte Business Insider.

Per un lungo periodo MP3 ha rappresentato uno standard nonostante la presenza di altri nobili concorrenti, fra i quali AAC-MPEG4, ma da quando nel 2007 la Apple ha deciso di vendere su iTunes solo brani in formato AAC a 256kbps è iniziato il declino di MP3.


mp3 morte 004AAC (Advanced Audio Coding), sviluppato sempre dal gruppo MPEG, è l’algoritmo di compressione audio che sta sostituendo gradualmente MP3. Incluso negli standard MPEG-2 e MPEG-4, AAC a parità di compressione audio permette una qualità migliore rispetto a MP3. Proprio per questo suo miglior rapporto qualità/compressione, esso viene adottato dai maggiori distributori di streaming video e di musica digitale e supportato dalle moderne consolle videogame e smartphone Android. Altro aspetto che lo rende appetibile è che non è necessario richiedere alcuna licenza per la distribuzione di contenuti AAC.

Caro MP3, la morte è lenta, ma vicina.

Il tuo MI PIACE è la nostra migliore pubblicità, consiglia TechPEDIA anche ai tuoi Amici