Rubrica Contatti LOGOIl presente Tutorial non intende spiegare "come fare" determinate operazioni con i Contatti, argomenti largamente trattati in altri Tutorial che puoi anche trovare alla fine di questa trattazione, ma si pone l’obiettivo di fare un po’ di chiarezza sull'argomento, illustrando in maniera generale e scolastica i criteri di funzionamento della rubrica Contatti presente negli smartphone.

Contatti duplicati e contatti che spariscono spesso sono il dramma di chi utilizza gli smartphone.

Ho notato che sulla gestione della rubrica la confusione regna sovrana, perché fra i contatti dello smartphone, i contatti sincronizzati e i contatti delle SIM è facile perdersi se non si comprende bene la logica di funzionamento delle moderne rubriche Contatti.

Non nascondo che anch’io nel momento in cui ho deciso di sistemare la mia rubrica dei contatti ho trovato delle difficoltà, perché per questioni di tempo li memorizzavo senza mai approfondire alcuni aspetti, cosa che poi ho fatto successivamente, esperienza che vorrei condividere con voi.

Con l’avvento della telefonia mobile la prima applicazione supportata dai cellulari, che all’epoca non erano ancora smart, è stata proprio la rubrica Contatti. Non era ancora diffuso un uso massiccio dei Social e della Posta Elettronica, pertanto i contatti memorizzati nei cellulari si contavano sulla punta delle dita.

C’era la possibilità di memorizzare un determinato numero di contatti direttamente nel dispositivo, ma quando cambiavi cellulare eri costretto ad usare la SIM telefonica come traghettatore di contatti dal vecchio cellulare al nuovo e, non esistendo ancora uno standard per le schede contatti, talvolta capitava che alcune informazioni venivano perse durante questo passaggio, tipico era il troncamento dei nomi.

Con l’evolversi delle tecnologie e l’avvento di Android e IOS i dispositivi mobili si sono trasformati da stupidi Phone a sofisticati Smartphone, dove sono state rese disponibili per tutti funzionalità fino ad allora riservate solo a chi poteva permetterselo economicamente.

Di pari passo anche la rubrica Contatti si è evoluta subendo numerose trasformazioni fino a diventare un sofisticato raccoglitore per la gestione di più rubriche Contatti, infatti quando cerchiamo un contatto sullo smartphone, l’elenco dei nomi che visualizziamo può anche essere il frutto della fusione di più rubriche.

Come esempio pratico analizzeremo la funzione Contatti del mio smartphone Huawei con versione Android 4.4.2

Avviando Contatti vedo che la mia rubrica si compone di 1457 contatti

Rubrica Contatti 010


Ciò non vuol dire che sono memorizzati tutti nella rubrica del dispositivo, ma possono provenire anche da altre rubriche esterne, infatti selezionando l’opzione Contatti da visualizzare noto che i 1457 contatti provengono da diverse rubriche: quella integrata nello smartphone, Whatsapp, Google (gmail) e Aziendale (live). Se avessi abilitato le rubriche delle SIM vedrei anche i contatti Scheda 1 e Scheda 2.

Rubrica Contatti 007


Sta a noi scegliere i contatti da visualizzare, infatti possiamo stabilire se visualizzare tutti i contatti simultaneamente, solo i contatti di una determinata rubrica o personalizzare la visualizzazione selezionando solo alcune rubriche.

La rubrica Contatti integrata nel dispositivo è residente solo sullo Smartphone e varia quando aggiungiamo, modifichiamo o eliminiamo un contatto, mentre le rubriche Google e Aziendale sono rubriche sincronizzate, cioè rubriche utilizzate contemporaneamente da più dispositivi (smartphone, computer, tablet, ecc.) e qualsiasi variazione apportata da un dispositivo risulterà anche sugli atri.

I Contatti sincronizzati sono di solito legati ad un Account di Posta Elettronica, Cloud o Social. Per esempio, quando associamo uno smartphone Android ad un Account Google automaticamente verranno sincronizzati i contatti di Gmail, così come avviene con iCloud per gli Iphone

Rubrica Contatti 013



Ovviamente possono essere sincronizzati anche contatti di Outlook, Yahoo, ecc. basta solo aggiungere l’Account da sincronizzare.

Vediamo ora cosa accade quando creiamo un nuovo contatto.

Quando si hanno più rubriche attive e aggiungiamo un nuovo contatto, come facciamo a sapere in quale rubrica va a finire?

Nelle impostazioni della rubrica Contatti, per alcune versioni possiamo stabilire una rubrica Contatti predefinita per i nuovi inserimenti, mentre per altre versioni possiamo scegliere in fase di inserimento la rubrica di destinazione.

Rubrica Contatti 016


Utilizzare una rubrica sincronizzata offre diversi vantaggi:
1 - può essere usata contemporaneamente con più dispositivi
2 - i contatti sono memorizzati anche sul server dell’account (Google, Apple, ecc.), quindi in caso di furto, smarrimento o guasto dello smartphone i contatti sono sempre al sicuro
3 - può rappresentare anche un valido sistema per trasferire la rubrica Contatti da uno smartphone ad un altro, da un Android verso un iPhone o computer e viceversa

La sincronizzazione avviene solo se è presente la connessione Internet, però, se manca, sarà sempre possibile gestire la rubrica che verrà sincronizzata quando la connessione sarà ristabilita.

I contatti possono essere importati, esportati o copiati da una rubrica ad un’altra, però la modalità operativa di tali funzioni varia secondo la versione OS installata sullo smartphone.

Bisogna prestare particolare attenzione, perché alcune operazioni come Condividi contatti, vengono effettuate sulle rubriche attive, cioè su quelle visualizzate al momento.

Quando non è possibile trasferire direttamente i contatti fra smartphone o fra smartphone e computer oppure desideriamo copiare i contatti in un file, si ricorre ai file vCard detti anche raramente VersitCard.

Questi sono particolari tipi di file che contengono uno o più biglietti da visita elettronici memorizzati secondo un formato ormai divenuto standard. I file vCard hanno l'estensione .vcf e sono riconosciuti da quasi tutti i programmi che gestiscono i contatti, infatti quasi sempre basta semplicemente cliccare o tappare sul file vCard per importare direttamente i contatti nella rubrica.

Le funzioni importa, esporta e condividi utilizzano anche i file vCard, infatti potremmo esportare tutti i contatti in un file vCard e memorizzarlo sulla memoria SD dello smartphone per poi importarli nella rubrica di un altro dispositivo. Sempre tramite i file vCard si possono trasferire i contatti da Android a Iphone o viceversa. Sono molteplici le possibilità offerte da questo genere di file.

Sperando di averti fatto un po’ di chiarezza sulla rubrica Contatti, ora sta a te stabilire come gestire i contatti e se utilizzare anche o solo la rubrica sincronizzata, questo dipende molto se utilizzi lo smartphone anche per il lavoro.

Potrebbero interessarti anche i seguenti Tutorial:

Salvare la Rubrica Contatti dello Smartphone Android su Google Drive

Trasferire la Rubrica su un altro Telefono con Bluetooth o Memoria SD

Sincronizzare Contatti smartphone Android con rubrica Mac OS

 

Sperando che il Tutorial ti sia stato di aiuto continua seguirci anche su Facebook e VK

Il tuo MI PIACE è la nostra migliore pubblicità, consiglia TechPEDIA anche ai tuoi Amici